SFIDA SALVEZZA A MASCALUCIA

SPAZIO PUBBLICITARIO

AZIENDA PARTNER

L’unica via per il successo è non avere paura di fallire. Che tu vinca o perda, c’è una cosa che devi portare sempre a casa: la dignità. La Linea verde ha sortito gli effetti sperati. Un Santa Croce calcio – formato baby – che ha giocato “alla pari” contro i ben più quotati avversari (Paternò costruito per il salto di categoria). Ma cinque sconfitte di fila cominciano a pesare sul cammino di una squadra che deve raggiungere al più presto la “quota” salvezza. “Che dire 5 sconfitte consecutive fanno male, vedere così lontana la griglia playoff altrettanto – spiega il presidente Giuseppe Micieli – I nostri ragazzi, con tanti under in campo, hanno giocato in maniera encomiabile fino alla fine. Le risposte che aspettavamo dal gruppo sono arrivate. Ho visto in campo tanto impegno, giovani che si sono lanciati a capofitto nei contrasti. Corsa, cuore, anima, speranza e sicuramente anche inesperienza. Nonostante la sconfitta il nostro pubblico, in piedi, a fine gara, ad applaudirli”. Si è parlato tanto delle assenze e degli squalificati. “Ho sempre avuto fiducia in questo gruppo – aggiunge Micieli – non posso che elogiarli e a continuare a non mollare perché…. stiamo tornando. Da sabato pomeriggio, con la sfida salvezza a Mascalucia contro il Catania San Pio X inizia il nuovo campionato per la squadra del cigno”. La formazione di Gaetano Lucenti è attesa da due scontri diiretti. “Domenica 2 febbraio, dopo il turno di riposo per i ritiro del Milazzo, affronteremo in casa una diretta concorrente per la corsa alla salvezza l’enna calcio”. Un invito, ancora una volta, al pubblico di casa. “I ringraziamenti sono d’obbligo –aggiunge Micieli – ai nostri straordinari tifosi che ci sostengono e ci incoraggiano. Le parole non bastano ad esprimere la mia e la nostra gratitudine”.