S.Croce, il dg Agnello al CdR: “parlare con Lucenti atto dovuto ma ancora nulla di concreto”.

L’attività del Santa Croce calcio è ancora in fase di letargo post campionato e solo a fine mese, con la riconvocazione della dirigenza e le prime decisioni sul prossimo campionato, si potranno capire le linee guida della prossima stagione e definire le strategie. Il solo a seguire il filo della continuità tra passata e prossima stagione è il direttore generale del sodalizio Claudio Agnello (foto) che, nelle more, fa il punto della situazione e dà qualche cenno sulla prossima stagione. “Tra i dirigenti – esordisce il dg biancoazzurro – gli umori sono quelli di dare un seguito alla buona stagione precedente, in termini tecnici e organizzativi. I giocatori e l’allenatore – osserva Agnello – si sono lasciati alle spalle un buon lavoro e la direzione sembra quella di dare continuità all’impostazione del campionato appena trascorso ma al momento nulla è stato deciso.”

Dal punto di vista dell’assetto societario i copresidenti Marco Agnello e Giuseppe Micieli continueranno la loro presidenza e non si escludono nuove entrate nella dirigenza. “Dal punto di vista della guida tecnica – continua il direttore Agnello – Gaetano Lucenti ha guidato la squadra egregiamente nella passata stagione e l’orientamento per il futuro è positivo. Visto il buon lavoro, è normale che verrà risentito per parlare del futuro. Con lui è quasi un atto dovuto. Nonostante ciò, allo stato attuale delle cose, nulla è stato deciso dal direttivo e presumo che presto verranno mossi i primi passi significativi”. Poi Claudio Agnello informa circa alcuni cambiamenti sopraggiunti nei settori giovanili. “Dalla prossima stagione con tutta probabilità la società si dedicherà esclusivamente alla squadra senior e a quella juniores mentre le attività di base giovanili verranno gestite da una nuova società con la quale in futuro si cercherà di collaborare”. 

Fonte Corriere di Ragusa

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.