Parla l’EX portiere del Santa Croce, Vincenzo Mormina!

Spazio Pubblicitario
Partner Ufficiale

Continua la nuova rubrica “CignoEX” lanciata da updsantacroce.it rivolta ai tanti volti del passato della gloriosa storia biancoazzurra. Dopo l’ex allenatore Andrea Di Giacomo, gli ex giocatori Carmelo Bonarrigo, Marco Basile, Niko Stambolliu, Angelo Lami, Daniele Rizzo e all’ex dirigente Antonio Cappello, oggi è il turno di un grande ex “guardia pali”. Considerato una vera e propria bandiera del calcio cittadino, ha difeso la porta del Santa Croce per diverse stagioni in prima categoria e in promozione. Portiere mai trascendentale e sicuro fra i pali, ha dato sempre tranquillità alle difese, grazie ad interventi precisi e sicuri, il suo nome è VINCENZO MORMINA !!! Con lui abbiamo fatto “3 chiacchiere”:

Ciao Vincenzo, raccontaci la tua esperienza al Santa Croce. In quali anni hai indossato la maglia biancoazzurra??
“Salve a tutti, ringrazio gli amici di updsantacroce.it per il pensiero che avete avuto nei miei confronti. La mia avventura al Santa Croce è iniziata con la consueta trafila delle giovanili. Già a fine anni 80 ho cominciato a fare parte della prima squadra. Da li in poi ho indossato questa maglia per ben 15 anni (una vita), intervallata solo da un’esperienza di un anno a Vittoria.”

Qual’è il ricordo più bello che conservi durante la tua esperienza al Santa Croce?
“I ricordi che mi porto dentro sono davvero tanti ma quello che ritengo più bello è aver indossato la fascia di capitano della mia città. Per me è stato un onore e porterò con me questo orgoglio per sempre”. 

Cos’è cambiato nel calcio oggi rispetto ai “tuoi tempi”? Come vedi il futuro del Santa Croce?
“il calcio oggi è cambiato tantissimo rispetto a quando giocavo io. Purtroppo si sono persi tanti valori, si guarda molto di più il lato economico. Ai miei tempi ci bastava soltanto indossare la maglia della squadra del nostro paese per essere appagati di tutto!
Penso che oggi l’U.P.D. Santa Croce sia un club che negli anni ha saputo evolversi, seguendo i tempi che cambiano. Vedo quindi un futuro roseo per questa società, conosco bene il presidente Marco Agnello, con il quale ho avuto il privilegio di giocare fianco a fianco e penso che si sia circondato di tanti giovani dirigenti onesti e preparati. Faccio un grosso in bocca al lupo a tutto lo staff del Cigno e Forza Santa Croce, sempre!”

www.updsantacroce.com