Juniores, incredibile Santa Croce!!! Vince al Kennedy in 9 uomini.


Spazio Pubblicitario
Partner Ufficiale

Nel consueto Lunedi dedicato al campionato Juniores va in scena al Kennedy l’under 19 di mister Santino Scollo. I ragazzi del mister ragusano ospitano il Caltagirone in un match insolito. Al Comunale di S.Croce succede di tutto e di più con i camarinensi che prima si complicano la vita perdendo la testa con due espulsioni e poi vincono incredibilmente nonostante l’inferiorità numerica. La prima parte della gara vede le due squadre studiarsi sfiorando pure in un paio di occasioni il vantaggio, poi il colpo di scena: protagonisti prima Baki Barkli espulso dopo un parapiglia con il portiere avversario e dopo 1 minuto Dennis Hoxhaj che non digerisce una ammonizione e reagisce malamente nei confronti del direttore di gara, seconda espulsione per i locali con ben due giocatori sotto la doccia già nel primo tempo. Gara quindi in salita ripida per il Santa Croce che, nonostante la netta inferiorità numerica, scende  in campo nel secondo tempo completamente trasformato! A suonare la carica è l’instancabile Carmelo Garofalo che lotta su ogni pallone e sembra triplicarsi in campo. Dopo qualche minuto in sordina, il Santa Croce prende le misure dell’avversario ed inizia a pungere tra le parti del portiere calatino, specie con lo sgusciante Salvo Parisi e con la velocità di Michele Nicosia. I ragazzi di mister Scollo, con due uomini in meno ma con tanta grinta e cuore riescono a sopperire all’inferiorità numerica e trovano un calcio di rigore grazie ad una serpentina del migliore in campo, Carmelo Garofalo! Il mediano biancoazzurro crea scompiglio in area tra 4 avversari e viene atterrato, calcio di rigore sacrosanto calciato e trasformato da Angelo Gravina tra l’incredulità degli spettatori sugli spalti che invocano il “catenaccio” per i locali. Il gol di Gravina però galvanizza il Santa Croce all’inverosimile e Belmonte e company alzano un muro in difesa tanto da imbastire contropiedi fulminanti. Da lancio pennellato di Parisi è proprio l’attaccante Nicosia a scappare sul filo del fuorigioco e involandosi verso la porta viene atterrato da un difensore, rigore ed espulsione! Dal dischetto Gravina non sbaglia e fa doppietta chiudendo definitivamente i conti di una partita spettacolare! Il Santa Croce rientra negli spogliatoi tra gli applausi ma tra le note stonate di una bella partita, oltre alle espulsioni evitabili di Baki e Hoxhaj, anche il brutto infortunio di Michele Nicosia (foto) che, sull’azione che ha scaturito il secondo rigore, si è procurato una frattura alla mano che gli procurerà 1 mese di stop.

www.updsantacroce.com

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.