Il “Cigno” si arrende al Palazzolo. Mister Lucenti: “paghiamo per episodi dubbi”.

SPAZIO PUBBLICITARIO

AZIENDA PARTNER

Lo scontro diretto per i play off va a favore dello Sporting Club Palazzolo che, con un secco 2-0, sconfigge in casa un Santa Croce che recrimina su alcune scelte dubbie del direttore di gara. Tre episodi in particolare che hanno pesato fortemente sull’andamento della gara: la prima rete degli ospiti con l’attaccante gialloverde in sospetto off side; il rigore del raddoppio ospite, parso ai più un semplice intervento sul pallone da parte del difensore Sferrazza e il nitido fallo di rigore su Ciccio Leone non segnalato che poteva riaprire la gara. Il direttore di gara ha usato un metro di giudizio non univoco che ha penalizzato oltre modo la squadra biancazzurra aldilà dei propri demeriti. Con questo nulla da sottolineare sulla vittoria meriata degli ospiti che, da squadra di gran valore,ha fatto vedere in campo una maggiore qualità, legittimando il successo con le altre occasioni da rete mancate. “Sapevamo di giocare contro una squadra ben organizzata e dal valore eccelso – dice mister Gaetano Lucenti – La mia squadra, però, è stata punita oltremodo da alcuni episodi dubbi che hanno fatto girare il verso della gara a favore del Palazzolo. La mia recriminazione maggiore è per i ragazzi che in campo hanno dato il massimo delle loro possibilità e ci fosse stato assegnato quel rigore nel secondo tempo potevamo riaprire i giochi. Così non è stato e ne prendiamo atto, ma, non ci arrendiamo perché mancano ancora tante partite e potrebbero aprirsi nuovi risvolti. Da martedì prepareremo la gara contro l’Atletico Catania e pur sapendo che i nostri prossimi avversari hanno delle difficoltà, non varieremo l’intensità dei nostri allenamenti”.  

www.updsantacroce.com