IL CIGNO A TESTA ALTA CONTRO LA CAPOLISTA. IL DG AGNELLO: ” BUONA LA PRIMA ORA DI GARA”.

Spazio partner ufficiali

-Nella foto di intestazione il DG Claudio Agnello

Tempo di lettura stimato 2′

Il Cigno esce a testa alta dal derby contro il Ragusa, nonostante la sconfitta rimediata nei novanta minuti di gioco. Una rete per tempo condannano la squadra di Gaetano Lucenti alla sconfitta, ma, di certo la prestazione di tutto l’organico biancazzurro è stata all’altezza della capolista che ha dovuto impegnarsi e non poco per aggiudicarsi i tre punti. Lucenti per la gara doveva rinunciare a capitan Iozzia e al bravo Baumwollspinner, ma, i biancazzurri nella prima mezz’ora di gioco sorprendevano il Ragusa con alcune occasioni sprecate che potevano variare il risultato. Con il Ragusa inerme, l’ottimo impatto alla gara del Santa Croce portava l’attaccante Leone in un paio di occasioni al tiro ravvicinato con il portiere locale, ma, in entrambi i casi falliva il colpo grosso. Nel momento migliore della gara, la difesa del Santa Croce commetteva un’ingenuità clamorosa e un tocco di mano in area era sanzionato dal direttore di gara con un penalty che successivamente veniva trasformato in rete dai locali. Qualche minuto dopo anche nell’area di rigore del Ragusa un difensore locale commetteva la stessa ingenuità, ma questa volta il fischietto piemontese sorvolava fra le proteste dei giocatori del Cigno. La ripresa cominciava con il Santa Croce proteso in avanti, ma, con scarso appiglio, così i padroni di casa ne approfittavano e pervenivano al raddoppio chiudendo le ostilità e sancendo l’ennesima vittoria di questa prolifica stagione.

Di seguito l’analisi del direttore generale Claudio Agnello:

“Penso che nel primo tempo la squadra ha retto bene e siamo andati sotto per una nostra un’indecisione difensiva. – commentava Agnello – Nella prima ora di gara non ricordo alcun tiro del Ragusa nello specchio della nostra porta e di questo dobbiamo essere orgogliosi che quantomeno siamo riusciti a tenere testa alla capolista che occupa meritatamente la prima posizione in classifica. Nel secondo tempo abbiamo mostrato il fianco agli avversari e da un’altra indecisione è scaturita la seconda rete dei locali. Dopo il raddoppio del Ragusa non c’è stata più partita e la capolista ha legittimato la vittoria”

www.updsantacroce.com

#ilCignonelcuore