S.Croce, sconfitta dura da digerire. Lucenti:”niente processi ma serve convinzione”

Non è certamente il momento più positivo della stagione per il Santa Croce che domenica scorsa ha rimediato la seconda sconfitta in quindici giorni. Uno stop mal digerito da tutto l’ambiente biancazzurro che con la sconfitta ha visto allontanarsi in classifica il Misterbianco e ridurre le distanze da parte delle antagoniste alla corsa verso i play off. La squadra di Gaetano Lucenti ha comunque creato tanto sfruttando poco e proprio gli errori sotto porta hanno condannato i biancazzurri che hanno pagato oltre i propri demeriti. Clamorose, infatti, sono stati gli errori e le occasioni mancate da Hydara e Leone, ma, altrettanto fortunose sono state le occasioni sfruttate dagli avversari che sono stati bravi a capitalizzare al meglio le poche chance avute. “Dobbiamo fare mea culpa e accettare il risultato sul campo. – dice Gaetano Lucenti – E’ indubbio che una squadra quando crea almeno tre palle nitide da rete per poter passare in vantaggio, alla fine paga lo scotto. È la legge del calcio e i nostri avversari di domenica sono stati bravi a fruttare le loro occasioni e a punirci. Onore, quindi, al Priolo per l’importante vittoria conquistata contro una pretendente alla corsa ai play off, ma, per noi è arrivato il momento di decidere quello che vogliamo fare nel prossimo futuro. Alla ripresa degli allenamenti, infatti, parlerò con la squadra per capire quali sono le problematiche che ci hanno portato ad avere un calo così importante. Non è ancora tempo di processi, ma, la strada che abbiamo perso in classifica, ci deve fare riflettere”.       

UPD Santa Croce

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*