Il S.Croce vince ma non brinda. Lo sfogo del copresidente Micieli:”designazioni inopportune”

Il Santa Croce con la vittoria di sabato scorso contro il Floridia si è rilanciato in classifica, recuperando qualche punto alle dirette concorrenti alla corsa per i play off. Una vittoria tanto sofferta per la squadra di mister Gaetano Lucenti, ma, altrettanto importante per gli equilibri mentali del gruppo che dopo la sconfitta di Priolo aveva accusato il colpo. Invece, sabato contro i neroverdi floridiani(ottima squadra e seria candidata agli spareggi per il salto di categoria) un risveglio c’è stato e alcuni automatismi si sono nuovamente rivisti. A partire dagli attaccanti con il ritorno alla rete di Ciccio Leone, ma, anche da parte dei centrocampisti che hanno movimentato la manovra in modo eccellente. Nonostante tutto, la gara ha comunque riservato molti malcontenti da parte della dirigenza biancazzurra che non ha digerito la prestazione del direttore di gara che con alcuni atteggiamenti ha condizionato alcune fasi della partita. “La vittoria contro una diretta concorrente ai playoff come il quotato Floridia è stata molto importante, – dice il copresidente Giuseppe Micieli – ma nonostante il risultato positivo rimaniamo piuttosto delusi e perplessi dal criterio adottato dai designatori arbitrali. In questo campionato abbiamo assistito a non pochi episodi arbitrali sfavorevoli ma non è mai stato nel nostro stile commentare pubblicamente gli errori dei direttori di gara, ma sabato a Santa Croce aimè anche noi dirigenti abbiamo perso il controllo. Per via degli innumerevoli episodi arbitrali a sfavore siamo usciti fuori dalle righe e di questo vogliamo prima di tutto scusarci. La nostra dirigenza non è solita ad atteggiamenti scomposti, ma in questo caso riteniamo incomprensibile l’assegnazione di una gara ad un arbitro che già in un recente passato ha diretto nostre gare che ci limitiamo a definire poco felici e con conseguenti provvedimenti disciplinari piuttosto pesanti ai nostri atleti. Sabato la squadra è stata brava a controllare l’intera gara in continua proiezione offensiva, – continua Micieli – ma nonostante ciò la vittoria è arrivata solo nei minuti finali, per buona parte a causa di una direzione arbitrale per così dire “incerta” che ci ha portati a pensare ad un qualche comprensibile condizionamento. È apparsa evidente l’inopportunità da parte dei designatori nella scelta del direttore di gara (tra l’altro della stessa provincia della squadra avversaria), vale a dire colui che avrebbe dovuto garantire, con serenità, la corretta e incondizionata disputa della gara, tra l’altro tra due squadre contendenti i playoff. Nonostante tutto, la squadra è stata brava e fortunata a strappare una vittoria meritata che ci rilancia verso l’obiettivo”.          

UPD Santa Croce

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*