Il S.Croce vince e convince. A Carlentini gol di Leone, Ravalli e Sammartino.

Dare un calcio alle avversità e vincere in modo netto e perentorio. E’ quanto ha fatto il Santa Croce a Carlentini che con un perfetto secondo tempo nel quale rimonta lo svantaggio della prima frazione e vince portando a casa tre punti molto importanti per la corsa ai vertici del campionato. Assenti Alma, Famà, Gurrieri, Scudera e Giarrizzo, il Santa Croce è riuscito ad emergere con il carattere e la tecnica che lo contraddistingue scrollandosi di dosso nella ripresa alcune ruggini nei vari reparti e mettendo in atto un gioco concreto ed efficace. Primo tempo improduttivo per i biancoazzurri che imbastivano alcuni buoni fraseggi ma dimostravano di essere troppo latitanti in zona gol al contrario degli avversari che si dimostravano molto pungenti in contropiede. Al 17’ locali in vantaggio. Dagli sviluppi di un calcio di punizione Campo respingeva, si avventava Marziano che un piattone segnava a porta vuota. 

Nella ripresa era però il Santa Croce che emergeva alla lunga. All’11’ Lentini sciupava una ghiotta occasione quando da palla vagante dentro l´area tirava facile al volo ma spediva fuori. La svolta con l’ingresso del nuovo arrivato Domicoli.. L’ex di Gela e Sancataldese, ma che già nel 2015 aveva militato fra le file biancoazzurre, entrava subito nel gioco inserendosi a perfezione nel reparto avanzato e dando parecchio spazio ai compagni con il risultato di imprimere una maggiore pressione alla squadra sugli avversari. I risultati si vedevano quasi subito. Al 25’ giungeva il pareggio. Cross dalla sinistra di Fiore, palla vagante raccolta da Leone che sul filo del fuorigioco fulminava il portiere sul primo palo. 

Al 28’occasionissima ancora con Leone che, su passaggio di Di Rosa, non coglieva l’attimo giusto e sciupava. Ma non passava un minuto che il Santa Croce andava in vantaggio. Da calcio d´angolo battuto a due tra Di Rosa e Leone questi crossava sotto porta dove interveniva Ravalli (oggi capitano) che con un tiro al volo di sinistro fulminava il portiere centralmente. Carlentini tramortito e al 31’ giungeva il colpo di grazia per i padroni di casa. Torre di Domicoli per Leone che pennellava in area per Sammartino che di testa metteva il pallone all´incrocio dei pali. Nei restanti quindici minuti più recupero il Santa Croce controllava la gara e portava a casa una vittoria che controbilancia le contrarietà dovute alle assenze di ben cinque titolari e dà entusiasmo e morale alto al gruppo che si è dimostrato ancora una volta compatto e coeso.

Carlentini-S.Croce: 1 – 3
Marcatori: 17’ Marziano, 25’st Leone, 29’st Ravalli, 31’ st Sammartino

Carlentini: Sanfilippo, Sesto (33’st Samovia), Giliberto, Mangiameli, Marziano, Micieli, Messina (26’st Sgroi), Vadalà, Di Mauro, Sinatra, La Terra. All.re Mignieco

S.Croce: Campo, Greco, Marino (42’st Burrafato), Hydara, Ravalli, Jatta, Sammartino (39’st Silva), Fiore, Lentini (17’st Domicoli), Di Rosa, Leone. All.re Lucenti

Arbitro: Orlandi di Siracusa
Ammoniti. La Terra (C); Lentini, Ravalli, Di Rosa (SC)

Federico Dipasquale

Corriere di Ragusa

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*