Il S.Croce va a Trecastagni. Il tecnico Lucenti suona la carica: "mi aspetto una reazione importante dalla squadra"

Il S.Croce va a Trecastagni. Il tecnico Lucenti suona la carica: "mi aspetto una reazione importante dalla squadra"

Impegno esterno fondamentale per il Santa Croce di mister Lucenti contro lo Sporting Trecastagni, battuto all’andata in casa ma che rappresenta, soprattutto fra le mura amiche, una compagine di tutto rispetto. La formazione etnea viaggia a metà classifica ma a quattro punti dalla zona play off e dallo stesso Santa Croce che è proprio l’ultima squadra che attualmente accede al minitorneo finale per la promozione in Eccellenza. Il Santa Croce da ormai due mesi non vince una partita, sebbene ha ottenuto importanti pareggi esterni. Nelle ultime sei gare, dopo l’ultima vittoria, ha racimolato solo quattro punti per effetto di altrettanti pareggi e due sconfitte, ma soprattutto ha denotato un sensibile calo nella qualità delle prestazioni per la mancanza di una continuità di gioco e di assetto di squadra che non si riesce ancora a recuperare. Il tecnico Gaetano Lucenti fa una disamina della gara scorsa e guarda comunque al futuro. “La partita di domenica scorsa contro il Paternò – rileva il tecnico biancoazzurro – ci ha lasciato l’amaro in bocca non solo per come è maturata ma anche per gli sviluppi imprevedibili. Basti pensare – ricorda – che dopo un primo tempo giocato nella loro metà campo, con un gol annullato ingiustamente ed un rigore non dato, tre dei quattro gol subiti ce li siamo fatti da soli”. Il tecnico ragusano punta l’indice sulla qualità degli arbitraggi. “Nelle ultime due gare disputate – rileva – non ho visto arbitraggi equi la cui conseguenza è stata che hanno fortemente condizionato l’andamento delle gare stesse. Questo mi preoccupa – ammette Lucenti – perché noi prepariamo ogni settimana la partita di turno nei minimi particolari ma quando, aggiungo io, deve esserci l’incognita arbitrale che non risulta all’altezza questo può stravolgere l’andamento della partita e crearci le premesse per avere anche risultati negativi come quello di domenica scorsa. Guardando però avanti – osserva il tecnico santacrocese – cercheremo dalla prossima gara di scendere in campo più preparati del solito per non perdere più terreno nei confronti delle prime tre che ci precedono nel tabellone difendendo a denti stretti il nostro posto in classifica. Domenica contro il Trecastagni mi aspetto una pronta reazione dei miei giocatori”. Fra le file biancoazzurre mancherà solo Iozzia squalificato mentre rientreranno dalle squalifiche Scudera e Hydara che ritorneranno a dare un importante contributo in avanti e a centrocampo.

Federico Dipasquale

Leave a comment

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *