Il S.Croce stende il Trecastagni. Al Kennedy vanno in gol Scudera, Baeli e Castania

Il S.Croce stende il Trecastagni. Al Kennedy vanno in gol Scudera, Baeli e Castania

Con una perentoria tripletta il Santa Croce vince la sua prima gara casalinga, bissando la vittoria prestigiosa di sette giorni fa a Biancavilla contro il Paternò. La squadra di Lucenti priva dell’attaccante Messina che per motivi personali ha lasciato la squadra e dello squalificato Jatta, ha lottato e si è sacrificata per tutti i novanta minuti di gioco, macinando tanti chilometri e creando un’infinità di occasioni da rete. La prima azione da rete, comunque, era fra i piedi degli ospiti e in particolare del capitano etneo Murabito che al 6’ si faceva ipnotizzare dal portiere locale Annese che gli parava un rigore causato dall’estremo biancazzurro per un fallo su Inserra. Scampato il pericolo il Santa Croce favorito dal vento a favore si buttava in avanti e dopo una serie incredibile di azioni fallite sottorete, al 16’ Scudera servito da Iozzia ( il migliore in campo dei biancazzurri) si liberava agilmente di Murabito e scagliava unIMG-20160911-WA040 preciso fendente nell’angolo opposto al portiere Pappalardo. I biancazzurri non si fermavano e pigiavano il piede sull’accelleratore e sfioravano il raddoppio più volte con Scudera e Castania che al 33’ lanciato a rete colpiva la traversa con un pallonetto a portiere battuto. Al 38’ gli ospiti scagliavano l’unico tiro in porta di tutta la partita con Gennaro che dai venticinque metri faceva partire una staffilata che impegnava Annese in un tuffo plastico salva risultato. Prima della fine del primo tempo al 41’ i locali colpivano il secondo legno in un’azione di calcio d’angolo con Hydara che di testa colpiva nuovamente la traversa. Nella ripresa gli ospiti cercavano di accorciare i tempi buttandosi in attacco alla ricerca del pareggio. L’azione degli uomini di Alfio Torrisi, però non aveva l’effetto desiderato, anzi, era il Santa Croce ad essere pericoloso con lo sgusciante Castania che da vero funambolo saltava gli avversari a ripetizione creando più volte superiorità in attacco. Proprio da un’azione spettacolare in area ospite del giovane giocatore gelese, al 24’ arrivava la seconda marcatura dei locali con Baeli che raccoglieva l’assist di Castania per ribadire la palla in rete. Con gli ospiti sbilanciati in avanti si aprivano enormi voragini nella difesa etnea e da una ripartenza iniziata da una palla conquistata da Iozzia a centrocampo, nasceva la palla della terza rete locale, grazie ad una perfetta interpretazione del contropiede da parte del giovane Simone Spadola che cambiava gioco per l’accorrente Castania il quale sigillava con una bellissima rete la sua ottima prestazione. Il triplice fischio finale arrivava dopo quattro minuti di recupero e l’undici biancazzurro andava a raccogliere i meritati applausi dal pubblico di casa visibilmente compiaciuto dalla prestazione del Santa Croce.

UPD Santa Croce                           3

Sorting Treccastagni                       0
Marcatori: 16’ Scudera; 24’ st Baeli, 33’ st Castania

 

Santa Croce: Annese; Guarino, Alma, Pianese, Ravalli; Iozzia, Giarrizzo (1’ st Spadola), Hydara, Baeli (38’ st Gulino); Scudera, Castania (43’ st Silva). A disposizione: Barrera, Guglielmino, El Ouej, Molè. Allenatore:  Gaetano Lucenti

Sporting Trecastagni: Pappalardo Al.; Mirabella, Papotto (25’ st Iddrisu), Morabito, Gennaro; Mazzaglia, Boccaccio (7’ st Alì), Mannino (29’ st Di Mauro), Luca, Sinito; Inserra. A disposizione: Ravasco, Riolo, Pappalardo An., Romano. Allenatore:  Alfio Torrisi

Arbitro: Silvio Fazio di Agrigento (Bennice e Cacciatore)

Ammoniti: Annese, Iozzia (SC); Gennaro, Papotto (ST)

FABIO FICHERA

Leave a comment

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *