Il S.Croce già attivo sul mercato. Arrivano un difensore e un centravanti.

Il S.Croce già attivo sul mercato. Arrivano un difensore e un centravanti.

Il S.Croce non aspetta la finestra di mercato dicembrina e si tuffa subito sul mercato per rinforzare l’organico. Dopo le pesanti assenze di Alma, Gurrieri, Scudera e per ultimo il forte difensore Antonio Famà vittima di un grave infortunio, il direttore generale biancoazzurro Claudio Agnello è corso ai ripari per rimpolpare una rosa vittima di troppi indisponibili. Nella serata di venerdi 17 novembre la società biancoazzura ha perfezionato i tesseramenti del difensore Sergio Greco, classe 93 (ex Armerina, Macchitella, Marsala) e del centravanti Peppe Domicoli, classe 86, già noto per aver indossato la maglia del S.Croce nel 2015. Tra le tante squadre con cui ha giocato, il navigato attaccante gelese, anche il Gela in C2, Trapani e Cosenza in D, Alcamo e Sancataldese in Eccellenza. I due nuovi arrivi in casa Santa Croce risultavano svincolati e quindi saranno a disposizione del mister Lucenti da subito. “in poco tempo ci siamo ritrovati orfani di tante pedine importanti – afferma il direttore Agnello – fino ad oggi siamo riusciti a sopperire grazie ad un rosa ampia ma il campionato è ancora troppo lungo e ulteriori defezioni potrebbero metterci in serie difficoltà. Greco e Domicoli sono due atleti inattivi da diversi mesi e solo dopo aver raggiunto una buona condizione fisica sapremo quanto potranno contribuire alla causa. Nonostante ciò riteniamo che siano due giocatori di categoria e ci auguriamo che presto possano dare una mano consistente alla squadra e all’allenatore.” Infine il direttore generale biancoazzurro rivolge un pensiero al grave infortunio subito dal forte difensore Antonio Famà: “per noi un duro colpo sia tecnico ma sopratutto umano. Perdiamo uno dei giocatori più rappresentativi della squadra e il suo grave e sfortunato infortunio ha lasciato tutti sotto shock. Siamo tutti profondamente dispiaciuti dell’accaduto – conclude Claudio Agnello – consapevoli che sono episodi che nello sport possono capitare. Tutti i giocatori e tutta la dirigenza siamo vicini al giocatore in questo periodo poco felice e non possiamo che auguragli una pronta guarigione”. Famà, vittima della rottura del tendine rotuleo, è stato sottoposto ad intervento chirurgico andato a buon fine ma i tempi di recupero sembrano essere piuttosto lunghi.

Fabio Fichera

(Ufficio Stampa UPD SANTA CROCE)

Leave a comment

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *