Il S.Croce continua il suo campionato di vertice. Lucenti:”strada lunga, piedi per terra”

La vittoria più inaspettata è arrivata domenica scorsa sul campo del forte Carlentini al termine di una gara ben condotta dagli uomini di Lucenti. Inaspettata per tanti versi, ma, fortemente voluta da tutto il gruppo che non si è demotivato per le assenze importanti di ben cinque titolari (Alma, Giarrizzo, Gurrieri, Scudera e Famà). Per sopperire a tale mancanza la dirigenza la scorsa settimana aveva tesserato il difensore Sergio Greco e l’attaccante Giuseppe Domicoli che nonostante la carenza di condizione atletica hanno contribuito materialmente alla conquista dell’intera posta in palio. Il difensore Greco, addirittura ha debuttato dal primo minuto, mettendosi subito in evidenza, così come l’attaccante Domicoli, subentrato al ventesimo del secondo tempo, ha influito nella realizzazione delle tre reti messe a segno da Leone, Ravalli e Sammartino. “Godiamoci questa bella vittoria, ma, non esaltiamoci più di tanto. – dice Gaetano Lucenti – Da qui alla fine del campionato, infatti, ci attendono, ancora, tante gare difficili e dobbiamo rimanere concentrati. Devo comunque fare un plauso ai miei ragazzi per la buona prestazione di domenica e per lo spirito di sacrificio messo in campo. In questo periodo siamo costretti a sopperire molte assenze di giocatori importanti e ogni gara devo fare di necessità virtù per mettere in campo una formazione valida. Menomale che la società si è subito prodigata a inserire nuovi elementi che suppur in carenza di condizione hanno ben figurato. Dobbiamo stringere i denti – continua Lucenti – fino alla riapertura delle liste di trasferimento, intanto sabato ci aspetta un’altra gara difficile e stavolta in casa non dovremo sfigurare”.

 UPD Santa Croce

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*