Il S.Croce continua a vincere. Il copresidente Micieli:"guai a specchiarsi, subito testa a Noto"

Il S.Croce continua a vincere. Il copresidente Micieli:"guai a specchiarsi, subito testa a Noto"

E sono sei. Sei vittorie di fila per la squadra di Gaetano Lucenti che in questo modo sta mantenendo a debita distanza (tre punti di scarto) il Misterbianco che dal canto suo non sta mollando di un solo millimetro. Il Santa Croce visto sabato pomeriggio non è stato certo il migliore della stagione, ma, comunque ha dimostrato, soprattutto nella ripresa di essere una squadra di spessore che sta meritandosi il posto in classifica. Questo, però, non deve rilassare Leone e soci, ma, spronarli a fare sempre meglio, perché, solo vincendo tutte le gare fino alla fine del campionato, il Santa Croce potrà avere la matematica certezza di mantenere la posizione. Intanto domenica prossima ci sarà da affrontare la temuta trasferta di Noto contro la Rinascita che è l’attuale fanalino di coda, ma, che non vorrà perdere l’ultimo treno per raggiungere i play out. Mister Lucenti è consapevole che non sarà una gara facile e in settimana lavorerà con i suoi uomini per preparare al meglio la gara.  “La vittoria di sabato scorso in casa sul Carlentini è stata importantissima per noi. – dice il presidente Giuseppe Micieli – I tre punti conquistati non erano affatto scontati e semplici da ottenere, specie contro un avversario ben attrezzato e venuto a S. Croce desideroso di ben figurare senza risparmiarsi. A questo punto della stagione non possiamo permetterci di soffermarci sulle gare passate rischiando di specchiarci ma abbiamo il dovere di concentrarci subito sul prossimo impegno. La squadra sta marciando spedita a testimonianza di come la società voglia arrivare fino in fondo. Vogliamo dimostrare che non siamo secondi in classifica per caso, ma per ottenere un risultato così prestigioso servirà assestare gli ultimi colpi che non sono affatto agevoli. Domenica pomeriggio avremo un delicatissimo match a Noto contro una squadra che forse contro di noi si giocherà l’ultimo treno salvezza. Speriamo di riuscire a tenere i nervi saldi e a non avere nessun rilassamento da qui alla fine”.

 

UPD Santa Croce

 

Leave a comment

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *