Il S.Croce cade a Villasmundo, lo Sporting Augusta vince 2 a 0. Espulso Fiore.

Dopo un inizio di stagione positivo con la qualificazione al secondo turno di Coppa Italia e l’esordio proficuo in casa con il Marina di Ragusa, il Santa Croce subisce la prima battuta d’arresto dell’anno sul campo in terra battuta di Villasmundo contro il cinico ed efficace Sporting Augusta. La formazione di casa con sole due azioni da gol produttive realizza altrettante segnature rendendo vane la maggiore capacità di pressare e la migliore capacità tecnica del Santa Croce. Una sconfitta per la formazione allenata da Lucenti che spinge a rivedere alcuni meccanismi e tamponare altre falle che erano emerse nella prima fase delle gare ufficiali. Eppure i biancoazzurri hanno fallito molte occasioni da rete e sembravano sin dall’inizio della gara poter controllare gli avversari. Già al 10’ palla gol di Leone che penetrava in area ma il suo tiro si concludeva a lato. I padroni di casa al 22’ producevano il primo affondo dal quale scaturiva il vantaggio grazie ad un eurogol del terzino Carpinteri che in semirovesciata da posizione angolata produceva una palombella che si insaccava sotto la traversa. Il Santa Croce non ci stava e al 28’ produceva un’altra clamorosa palla gol con Leone che, solo davanti al portiere, si faceva deviare il tiro in angolo dall’estremo difensore locale. Al 32’ altra palla gol dei biancoazzurri con Fiore che di testa svettava da tiro da calcio d’angolo e piazzava verso la rete ma la sfera veniva bloccata sulla linea di porta. La pressione del Santa Croce costringeva lo Sporting Augusta ad agire di contropiede come al 38’ quando Longo si liberava di Famà ma tirava fuori. Nel secondo tempo il Santa Croce produceva un vero e proprio arrembaggio nell’area dei locali che rimanevano chiusi nella loro metà campo per buona parte della frazione. Le azioni per i biancoazzurri erano però poco produttive e la gara si trascinava con ripetute perdite di tempo, rimesse e gioco interrotto da parte dei locali. Al 47’ con il Santa Croce tutto sbilanciato in avanti partiva l’ennesima azione di contropiede dei locali che raddoppiavano con Rosignoli. “Per noi un brusco passo falso. – ammette il dg Claudio Agnello – C’è un po’ di rammarico per un primo tempo giocato bene ma sfortunato per la doccia fredda di un gol incredibile dei locali. Non siamo stati bravi – rileva Agnello – a ribaltare il risultato anche a causa delle barricate avversarie che hanno fatto ben prevalere il fattore campo mentre noi dobbiamo trovare la ricetta giusta per fronteggiare alcuni contesti difficili e la difficoltà di certe gare piuttosto insidiose. Speriamo – si augura il dg biancoazzurro – che questo schiaffo sia salutare “. Intanto mercoledì il Santa Croce affronterà al “Kennedy” il Marina di Ragusa nella gara di andata del secondo turno di Coppa Italia. La gara avrà inizio alle ore 15,30. 

Sporting Augusta-S.Croce: 2 – 0
Marcatori: 22’pt Carpinteri, 47’st Rosignoli

Sporting Augusta: Strano, Carpinteri, Colaianni, Arcidiacono, Cardile O., Spadaro, Rosignoli, Fisichella, Longo (35’st Indelicato A.), Cardile M. (28’st Lentini), Busso. All.re Romeo

S. Croce: Campo, Jatta, Marino, Gurrieri, Famà, Alma, Di Rosa (20’st Sammartino), Fiore, Ravalli (38’st Hydara), Scudera, Leone. All.re Lucenti

Arbitro: Scicolone di Caltanissetta.
Note: espulso Fiore (SC).

Fonte Corriere di Ragusa

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*