Eccellenza, il Santa Croce è tornato! Vittoria pesante sull'Atletico Catania.

Eccellenza, il Santa Croce è tornato! Vittoria pesante sull'Atletico Catania.

Spazio Pubblicitario

Partner Ufficiale

Il Santa Croce vince sonoramente contro un buon Atletico Catania, cancellando definitivamente la delusione della sconfitta di sette giorni fa. I biancazzurri, soprattutto, nella ripresa hanno fatto vedere di essere in palla e vivi atleticamente, mettendo sotto gli etnei che dal canto loro volevano dare continuità alla mini serie di risultati positivi. Per la squadra dell’ottimo Antonio Richichi, invece, la gara di oggi si è trasformata in una piccola Waterloo, soprattutto, per aver sprecato nella prima frazione di gioco almeno due palle nette per passare in vantaggio. Tutto a vantaggio dei locali che dopo essere partiti in sordina, hanno tirato fuori gli attributi e dopo aver centrato il vantaggio con Fiore ad inizio ripresa, hanno attuato un pressing a tutto campo che ha sorpreso gli etnei, costringendoli a non fare gioco. Merito di mister Gaetano Lucenti che in settimana aveva lavorato con i suoi uomini, soprattutto, dal punto di vista mentale e la risposta in campo si è vista tutta. La cronaca. Parte bene il Santa Croce e al 1’ un assist di Di Rosa per Scerra, metteva l’attaccante gelese in condizione di calciare, ma, il tiro destinato alla rete era salvato in scivolata da Trovato. Al 11’ ancora i locali in auge con Sammartino il cui tiro era parato “plasticamente” da Meo. Al 22’ da una palla persa a centrocampo scaturiva il contropiede ospite, ma, Giannula falliva facendosi parare il tiro dal bravo Vindigni. Al 35’ ancora l’Atletico Catania pericoloso con Marino lanciato a rete e recuperato in scivolata da Jatta. L’ultima emozione della prima frazione di gioco la regalava Sammartino con un bolide dal limite d’aria che era deviato in corner dal bravo Meo. Nella ripresa al 2’ arrivava il vantaggio locale: cross dalla sinistra di Ravalli per la testa di Fiore che schiacciava in rete e beffava Meo. I locali continuavano nel forcing e al 10’ era ancora Fiore con un tiro dal limite a impegnare Meo. Lucenti operava dei cambi, mettendo dentro il giovane Gravina per Baki e spostando Di Rosa a laterale difensivo destro. Proprio da Di Rosa scaturiva il raddoppio al 24’, dopo uno scambio con Ascia, il bravo attaccante vittoriese crossava al centro, la palla intercettava Orefice che deviava nella propria porta. Partita chiusa? Per nulla, infatti, al 35’ arrivava la terza rete del Santa Croce con Sammartino che risolveva in mischia e andava ad esultare sotto la tribuna. La partita finiva li e dopo cinque minuti di recupero il direttore di gara sanciva la fine delle ostilità e l’inizio della festa dei tifosi che riservavano tanti applausi ai propri beniamini.

Di seguito l’intervista a caldo di Leandro Di Rosa al microfono di Fabio Fichera:

Santa Croce – Atletico Catania    3-0

Marcatori:2’st. Fiore, 24’st autogol Orefice, 35’st. Sammartino

 

Santa Croce: Vindigni, Baki (19’ st Gravina), Ravalli, Evola, Alma, Jatta, Di Rosa (37’ st Occhipinti), Fiore (43’ st Hydara), Sammartino, Ascia, Scerra (39’ st Silva). A disposizione: Incardona, Distefano, Iurato, Tomaino, Ceesay. Allenatore: Gaetano Lucenti

Atletico Catania: Meo, Orefice, Finocchiaro S., Platania (30’ Messina), Trovato (4’ st Scuderi), Vitale (15’ st Di Venuto), Marziale, Bonaventura (25’ st Cavallaro), Giannaula, Di Maggio, Marino (36’ st Morabito). A disposizione: Lo Cascio, Finocchiaro, Trawally, Timoniere. Allenatore: Antonio Richichi (squalificato)

Arbitro: Giovanni Martorana di Enna (Conti e Saracino)

Note. Ammoniti: Fiore, Scerra, Alma, Giannaula, Trovato, Finocchiaro S.

www.updsantacroce.com

Leave a comment

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *