Eccellenza, il S.Croce capolista per una notte. Real Aci KO al Kennedy.

Eccellenza, il S.Croce capolista per una notte. Real Aci KO al Kennedy.

Spazio Pubblicitario
Partner Ufficiale

È un rullo compressore il Santa Croce che rifila una secca “tripletta” al malcapitato Real Aci, conquistando per una notte la vetta in solitario della classifica del girone B di Eccellenza. La bella vittoria di oggi dei biancazzurri è lo specchio evidente del buon momento di forma dell’undici allenato da Gaetano Lucenti che predica umiltà gettando acqua sul fuoco. Nonostante si voglia mantenere la calma, è comunque evidente che i tredici punti in saccoccia stiano evidenziando che il Santa Croce è una squadra da temere per qualunque formazione. I biancazzurri oggi, nonostante non abbiano espresso il loro miglior gioco, hanno confermato la buona intelaiatura di squadra e alla lunga quando hanno forzato, si sono imposti cancellando ogni velleità degli avversari. Mister Lucenti contro gli acesi, oggi ha mischiato un po le carte, inserendo per la prima volta in stagione il difensore Giuseppe Occhipinti e preferendo in attacco Scerra a Sammartino.  Nonostante i cambiamenti la squadra non ha sofferto, anzi, dalla mediana in su le giocate si sono ripetute in successione, grazie alla buona vena di Francesco Evola, sempre più padrone del centrocampo, che con Fiore si completano alla perfezione. La palma del migliore in campo però va certamente al funambolico Ciccio Leone che nonostante non sia andato in goal ha propiziato due reti su tre, offrendo pregevoli assist a Sammartino e Fiore. La cronaca. Dopo un quarto d’ora di studio al 16’ Leone si accentrava e scagliava un tiro a giro che Fascetto di testa toglieva dall’angolino alto della porta difesa da Strano. Al 20’ ancora il Santa Croce pericoloso con il giovane Gravina che arrivava in ritardo su un cross di Ascia. Il Real Aci si faceva vedere al 26’ con un tiro di Mbegue che scaldava i guanti a Vindigni; al 36’ su azione di Evola un difensore ospite deviava verso la propria porta, ma, la palla andava a sbattere sulla traversa. Un giro d’orologio e il Santa Croce passava in vantaggio: corner battuto dalla sinistra da Evola, Fiore staccava di testa e insaccava in rete.  Si andava al riposo con il Santa Croce in vantaggio, ma, con la consapevolezza di dover trovare il raddoppio per stare tranquilli. Ad inizio ripresa gli ospiti partivano con veemenza, ma, non creavano grossi pericoli; mister Lucenti operava un cambio strategico, inserendo Sammartino per Occhipinti e arretrando Di Rosa sulla linea difensiva. Era la mossa azzeccata, infatti il Santa Croce trovava più profondità e al 19’ dopo un corner battuto da Leone direttamente in porta e salvato in extremis da Strano, lo stesso attaccante vittoriese con un’intuizione geniale serviva in area Sammartino che con un tocco di precisione raddoppiava. Il Santa Croce volava sugli allori e al 30’ era ancora Leone a crossare dalla destra e a trovare la testa di Scerra per il 3-0 che chiudeva la gara e le ostilità. Mister Lucenti iniziava una girandola di cambi, sostituendo anche il portiere Vindigni e dopo tre minuti di recupero l’ottimo signor Falco di Siracusa chiudeva l’incontro.

Il tabellino

Santa Croce – Real Aci  3 – 0

Marcatori: 36’ Fiore; 20’ st Sammartino, 31’ st Scerra

Santa Croce: Vindigni (39’ st Incardona), Jatta, Ascia, Evola, Ravalli, Occhipinti (17’ st Sammartino), Di Rosa, Fiore (41’ st Silva), Scerra (38’ st Nicosia), Leone, Gravina (24’ st Tomaino). A disposizione: Distefano, Alma, Baki, Iurato. Allenatore: Lucenti

Real Aci: Strano, Pennisi (36’ st Lo Re), Patanè (22’ Scalia), Mozzicato (20’ st Aleo), Bisicchia, Fascetto, Raciti, Napoli (20’ st Alidou), Mbegue, Costa, Reitano (8’ st Torre). A disposizione: Cardillo, Licciardello, Spada, Carbonaro. Allenatore: Romeo

Arbitro: Falco di Siracusa

Note. Ammoniti: Mozzicato, Napoli

www.updsantacroce.com

Leave a comment

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *