Coppa Italia, S.Croce pasticcione, qualificazione aperta. Il 3 settembre ritorno al Kennedy.

Coppa Italia, S.Croce pasticcione, qualificazione aperta. Il 3 settembre ritorno al Kennedy.

Festival del gol al «Caitina» per l’esordio del Frigintini. Sei gol, tante occasioni, un’espulsione ed un pari che alla fine mete tutti d’accordo. Il S. Croce recrimina perché non è riuscito a portare a casa la vittoria nonostante in superiorità numerica dal 17’ del primo tempo l’espulsione di Bonomo decretata dall’arbitro per un’entrata pericolosa su un avversario, il Frigintini si lamenta perché ala fine del primo tempo era in vantaggio di due gol. Ospiti in vantaggio con Famà dopo che la palla sbatte sul palo alla destra di Caccamo ed è sospinto in rete dall´esterno ospite. Al 9´ Guglielmino riceve palla sulla sinistra e crossa in area, Cassarino, solo, ha il tempo di coordinarsi per la battuta e manda la palla alle spalle dell´incerto Campo. Al 24´ angolo di Guglielmino che trova Krios, l´albanese con uno stacco di testa porta in vantaggio i suoi. A 2´ dalla fine Calabrese lancia Cassarino che scatta sul filo del fuorigioco e batte di testa Campo in uscita.

Nel secondo tempo i rossoblù non hanno retto il ritorno del S. Croce che ha avuto in Ciccio Leone il mattatore. Una doppietta dell’attaccante nel giro di 10´ è stata decisiva per riacciuffare i padroni di casa. Da rivedere nei biancazzurri ospiti la tenuta difensiva soprattutto nelle palle inattive e Campo dovrà essere più attento e preciso. La squadra di Alfonso Adamo dal suo canto non si è data per vinta e si è riportata in avanti con Andrea Vicari che ha sciupato due favorevolissime occasioni proprio sul finire.

Frigintini-S. Croce: 3-3
Marcatori: 2’pt Famà, 9’pt Cassarino, 24’pt Krios, 44’ pt Cassarino, 20’ e 32’ st Leone

Frigintini: Caccamo, Sparacino, Dongola (36’st Spitale), Cassarino (22´st Garaffa S.), Bonomo, Fidone, Krios, Guglielmino, Calabrese (30’st Adamo), Vicari, Bennardo

S. Croce: Campo, Famà, Silva ( 25’st Hydara), Gurrieri, Alma, Jatta, Di Rosa, Fiore, Ravalli, Leone, Marino ( 20’st Licata)

Arbitro: De Caro di Agrigento

Note: espulso Bonomo al 17’pt per gioco pericoloso

Fonte Corriere di Ragusa

Leave a comment

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *