Allievi, S.Croce generoso ma sprecone. La Young Pozzallo espugna il Kennedy.

Arriva la prima sconfitta stagione per gli Allievi del S.Croce. Dopo un buon inizio con buon pareggio con Atletico Vittoria e la vittoria ad Ispica arriva il primo KO tra le mura amiche. A sbancare il Kennedy è la talentuosa Young Pozzallo che fa sua una partita aperta assestando 2 gol nei momenti topici della gara. La cronaca della gara ha visto i ragazzi di mister Papa partire bene e già nel primo tempo sono un paio le azioni pericolose nei pressi del portiere pozzallese. Ad aprire le danze del “gol sbagliato” ci pensa il capitano Gurrieri che, innescato bene da Enrico Papa, si presenta davanti la porta ma il tiro al volo finisce sbilenco sul fondo. A primo affondo però il Pozzallo passa: da cross innocuo dalla trequarti, la difesa biancoazzurra si fa sorprende sul secondo palo e di testa Ferreri viene trafitto. E’ il gol del vantaggio della Young Pozzallo che scoraggia un po i ragazzi del S.Croce che fino alla fine del primo tempo provano timidamente a reagire ma la gara sembra in salita. Nel secondo tempo, mister Papa smuove la panchina e qualche forza fresca in campo da una spinta in più (bene l’ingresso di Matteo Mauro, foto, sulla corsia di destra), cosi il S.Croce inizia ad alzare il baricentro con tanta generosità e sacrificio, specie con i due mediani Iurato e Garofalo che si muovono a tutto campo, con Enrico Papa deciso a dare il la all’azione e con un instancabile Intanno  cursore di sinistra. Purtroppo però è la giornata dei “gol sbagliati” cosi, come nel primo tempo, i ragazzi biancoazzurri inanellano azioni sciupate prima con Sauna che penetra in area ma cicca il pallone, poi Denaro che servito magistralmente si presenta davanti al portiere ma spara alto e poi Mileo che, subentrato dalla panchina, da vivacità all’attacco ma sciupa clamorosamente una palla gol davanti al portiere ospite. Nel frattempo la Young Pozzallo non si disunisce nonostante i pericoli scampati in difesa e colpisce spesso in contropiede grazie al tanto spazio concesso dai biancoazzurri. A 15′ dalla fine infatti sono proprio gli ospiti a raddoppiare grazie ad una azione fotocopia del primo gol: cross alto dalla trequarti da calcio piazzato, portiere e difesa biancoazzurra a vuoto e ad appoggiare in rete ci pensa l’attaccante ospite siglando il raddoppio e mettendo in cassaforte la gara.  Il S.Croce, nonostante la gara compromessa, non rinuncia comunque a giocare e cerca invano di riaprire il match ma, prima Gurrieri e poi Iurato, sfumano l’ennesima azione pericolosa e la gara scivola con il fischio finale dell’arbitro.  

www.updsantacroce.com

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*