2.a categoria, l’Atletico S.Croce vince sul Priolo e agguanta i playoff.

Ci mette poco più di un’ora l’Atletico a piegare la resistenza del Priolo, ma alla fine, grazie a una pregevole incornata di Giovanni Occhipinti al 23′ della ripresa, porta a casa i tre punti e il momentaneo terzo posto in classifica a due giornate dalla fine. La formazione di Santoro – che da questo momento è aritmeticamente qualificata ai playoff – scavalca il Vizzini, che però da qui a fine stagione dovrà giocare due volte. Rimane una gara, invece, ai camarinensi che, nonostante le assenze e le squalifiche, sono riusciti a conquistare una vittoria determinante in chiave post-season. Domenica prossima, prima del riposo forzato, si fa visita alla Sanconitana.

Non è stato facile, perché l’Olimpique – infarcito di giovani – non ha mai prestato il fianco all’iniziativa dell’Atletico, che per tutto il primo tempo ha presidiato la metà campo ospite senza creare grosse preoccupazione a Setola. Un presidio territoriale sterile e appena tre occasioni (neanche così enormi) da segnare sul taccuino: le prime due portano la firma di Aprile, che a pochi passi dalla porta non riesce a convertire gli spunti di Zisa e Occhipinti. La terza chance, molto più corposa, capita proprio a Daniele Zisa, che al 40’ spedisce in curva dopo una semirovesciata nell’area piccola. Il primo tempo è tutto qui. Il Priolo è una squadra modesta e con pochi stimoli (dato che si è già salvata), ma oppone resistenza con ordine e giudizio. L’Atletico gioca con una difesa sperimentale (sono fuori sia Puglisi che Gulino per squalifica), ma è là davanti che fatica per davvero.

Dopo l’intervallo, però, questa patina di torpore scompare e la squadra si rende molto più pericolosa. All’8’ Zisa va via sulla sinistra, ma la sua conclusione si stampa sulla traversa. Al 12’ Occhipinti fa le prove tecniche per il gol: controllo e girata in area, sfera di poco sul fondo. Zisa e Aprile ci provano con due pallonetti morbidi che non sortiscono gli effetti sperati, poi il numero dieci biancazzurro si fa ammonire per protesta dopo un calcio di rigore non concesso dall’arbitro (era in diffida e salta la prossima). Ma il vantaggio è nell’aria: al 23’ Zisa pennella da corner e Occhipinti svetta su tutti, trovando l’1-0. La gara si mette in discesa e l’Atletico ha tre-quattro occasioni per raddoppiare. La più ghiotta capita ancora a Occhipinti: bello scambio con Tumino e zuccata sulla parte superiore della traversa. Al 44’ il Priolo, però, fa correre i brividi lungo la schiena di mister Santoro: Di Cannavò anticipa Licitra in uscita, ma il pallone termina la sua lenta corsa a lato di un soffio. Pericolo scampato a pochi metri dal traguardo. L’Atletico porta a casa una vittoria sudatissima e per questo ancora più bella. Anche se il finale di stagione resta tutto da scrivere.

IL TABELLINO
Atletico Santa Croce-Olimpique Priolo 1-0
Marcatori: 23’ st Occhipinti
Atletico Santa Croce: Licitra, Vitale (15’ st Tumino), Mandarà, Iurato, Spadola, Gravina, Curiali (32’ st Galofaro), Agnello, Occhipinti, Aprile (37’ st F.Santoro), Zisa. Allenatore: M.Santoro
Olimpique Priolo: Setola, Arcuri (17’ st Bruno), Laneri, Platania, Giannetto, Iseo, Cucuzzella, Ammirabile (30’ st Ternullo), Tomaselli (1’ st Di Cannavò), Latino, Basiricò.
Arbitro: Zaffora di Caltanissetta
Note. Ammoniti: Iurato, Gravina e Aprile (A), Cucuzzella (O)

Fonte SantaCroceWeb

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*